La Pro Vercelli supera anche la Pistoiese e ora aspetta il Como

Fonte FC Pro Vercelli 1892

La vittoria di misura 1-0 a Pistoia per la Pro Vercelli significa il tredicesimo risultato utile di fila, ma soprattutto significa l’aver consolidato il secondo posto in classifica (in attesa di conoscere cosa farà stasera il Renate con la Carrarese). Sarà una settimana elettrizzante per la Pro perché domenica prossima al “Piola” arriverà il Como.

La sfida del “Melani” è stata tutto fuorché interessante da seguire. Complice l’espulsione affrettata di Salvi, l’equilibrio tattico del match è subito saltato. Abile in quel frangente la Pro ad approfittare di una delle poche occasioni. Cross di Hristov e gol di Gatto. Il riassunto è tutto qui. Per il resto i bianchi hanno pensato più a contenere, senza rischiare troppo (salvo qualche eccezione), forse con la testa già al Como.

Nel 3-4-3 di Francesco Modesto le tre novità sono Mezzoni, Della Morte e Costantino, rispettivamente al posto di Clemente, Rolando e Comi. Al centro della difesa Auriletto sostituisce lo squalificato Masi. Saro in porta; dietro Hristov, Auriletto e Iezzi; a centrocampo Mezzoni, Nielsen, Emmanuello e Gatto; in avanti Della Morte, Costantino e Zerbin. Riolfo si affida a Rovaglia e Maurizi, ispirati dall’ex Mal.

All’11 Pistoiese in dieci: Salvi si vede sventolare il secondo cartellino giallo in pochi minuti per fallo su Costantino. Decisione piuttosto severa dell’arbitro. Cambia il corso del match perché la Pistoiese da quel momento alza le barricate e per la Pro riesce difficile sfondare il muro. Tuttavia i tiri, seppur inoffensivi, sono dei toscani.

Al 31′ annullato un gol a Costantino per posizione di fuorigioco, decisione giusta. Al 38′ la Pro passa in vantaggio: percussione di Hristov sulla destra, cross in mezzo, Gatto è più svelto di tutti e non lascia scampo a Perucchini. Si va a riposo sul risultato di 1-0 per la Pro Vercelli.

Al 54′ incursione del solito Gatto che costringe il portiere avversario in angolo. Al 68′ conclusione centrale di Emmanuello. La ripresa non offre spunti di interesse. La Pistoiese prova a sorprendere la Pro che attende l’errore per colpire. Al 75′ doppio cambio per la Pro: fuori Mezzoni e Zerbin, dentro Clemente e Rolando.

All’80’ giallo per Saro che ha perso tempo. All’85’ Comi in campo al posto di Costantino e qualche minuto dopo Erradi per Gatto. Al 92′ la Pistoiese potrebbe pareggiare, ma il tiro di Pierozzi si alza troppo. L’arbitro concede quattro minuti di recupero, ma non succede nulla. Finsice 1-0. Il prossimo impegno è di quelli da segnare col circolino rosso: domenica 14 ore 15 al “Piola” arriva la capolista Como.

Il top. Gatto. Seconda partita in cattedra per l’esterno. Mercoledì contro la Pergolettese è stato l’autore dell’assist per il gol di Rolando, questa volta il gol decisivo lo segna lui, dimostrando di essere uno degli uomini più in forma.

Il flop. Zerbin. Non stiamo parlando di un’insufficienza piena, tuttavia l’attaccante deve ritrovare lo smalto dei giorni migliori, quando bastava un suo spunto per decidere la partita. Per il suo tipo di gioco una pausa per rifiatare è più che comprensibile.

Massimiliano Muraro

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

5 Commenti

  1. Vittoria “inevitabile” .. in vista della prossima .. partita di domenica col Como in “casa” (?) ..
    Espulsione giusta soprattutto per il primo fallo avulso dal gioco .. gol annullato dubbio e bellissimo cross di Hristov che (complice l’involontaria .. “finta” di Zerbin .. favorisce il bravissimo Gatto che insacca meritatissimamente .. finisce li la “resilienza” dei nostri avversari .. non proprio .. vi sono state occasioni soprattutto per noi ma anche loro avrebbero potuto andare a segno invece .. destino vuole che domenica partiremo da -2 (anche se loro devono recuperarne una..) .. un po’ di paura nel finale .. qualche cambio anche per interromper un po’ … ma solo per ultimo esce Leonardo Gatto ..non togliere gatto se non ce l’hai nel sacco (89′) … oggi, più che pittore .. poeta!
    https://www.youtube.com/watch?v=v_w5zZIwHrY

Rispondi a vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here