La città piange la scomparsa di Stefania Casalvolone, donna solare e coraggiosa

Stefania Casalvolone aveva 43 anni

 

Vercelli – Questo inizio d’anno davvero atroce continua a dispensarci dolori terribili. A soli 43 anni ci ha lasciati Stefania Casalvolone. Consulente assicurativa, lavorava con il marito Marco Costanzo alle Assicurazioni Generali; lascia due bambine, Elena e Aurora e la mamma Mariangela. Il padre, Gianni Casalvolone, dipendente dell’Asl e collaboratore, come pubblicista, di alcune testate giornalistiche locali, era scomparso tre anni fa.

La notizia della scomparsa di Stefania Casalvolone ha sconvolto la città, la cittadina di Borgo Vercelli, dove la famiglia Costanzo abitava fino a poco tempo fa, e Vinzaglio, il paese d’origine dei Casalvolone.

Da tempo Stefania Casalvolone lottava contro il male: si è arresa ieri sera all’ospedale Maggiore di  Novara. Tra le ultime cose postate dalla giovane donna su Facebook, un sentito e indignato commento contro la riduzione  della pena comminata dal tribunale ad Antonio Ciontoli per l’omicidio di Marco Vannini.  Il marito ha postato un semplice e straziante “Ciao Stefy”. E Serena Rubini, figlia uno dei titolari delle Assicurazioni Generali, nonché artista sensibile, ha scritto: “Non sappiamo quanto tempo ci viene concesso in questa vita, ma il modo in cui viverla possiamo sceglierlo, e tu l’hai scelto ogni giorno con coraggio. Ciao Stefy”.

I funerali di Stefania Casalvolone saranno celebrati giovedì alle 10,30 nella chiesa delle Maddalene, mentre il Rosario verrà recitato domani, 20 febbraio, alle 17 sempre alla chiesa delle Maddalene.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

2 Commenti

  1. Veramente straziante questa notizia che mi tocca da vicino, essendo la Stefania una cara amica. Ci saltavano tutte le sere su Messenger e lei fino a sei giorni or sono, mi ha postato ancora i saluti.
    Non sapevo che si fosse così aggravata ed ancora sono sotto choc…Ancora non mi sembra vero. Ciao Stefy ora sei un Angelo, l’angelo Custode dei tuoi cari

  2. Dinnanzi a queste notizie prende voce il silenzio…Questo fa pensare che la vita va vissuta giorno per giorno con il sole dentro e con la speranza…Stefania era una collega che conoscevo poco…Ci si vedeva ai corsi…ma chi dinnanzi a queste notizie di una morte di una Giovane e Mamma di due bambini non si sofferma a riflettere. Porgo le mie più Sentite Condoglianze alla famiglia di Stefania che dal Cielo, anche se troppo presto aiuterà e proteggera’ i suoi bambini e i suoi Cari. Antonella Papangelo.

Rispondi a Mogni Maria Rosa Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here