Hockey pista serie A1: bella vittoria dell’Engas su Tierre Chimica Montebello

Ritorna al successo l’Engas Vercelli, che porta a casa tre punti dall’insidiosa trasferta di Montebello, trovando un riscatto immediato, dopo la secca sconfitta patita mercoledì sera a Follonica, nel turno infrasettimanale valevole per l’otta va giornata del girone di andata. Un successo per nulla scontato e agevole quello conseguito dai nerogialloverdi che, nonostante i sei punti di vantaggio in classifica, hanno dovuto sudare le proverbiali sette camicie per superare un avversario a sua volta reduce da una pesante sconfitta a Grosseto e comprensibilmente desideroso di riscatto davanti al proprio pubblico. Va detto che la partita è vissuta sul filo dell’equilibrio per tutti i 50 minuti di gioco, con l’Engas che alla fine ha saputo centrare il bersaglio grosso soprattutto grazie ad una solidità difensiva impressionante, con i padroni di casa che hanno faticato enormemente a trovare spazi utili per andare al tiro e, quando sono riusciti nell’intento, sono stati sovente costretti a conclusioni forzate. Paradossalmente, costruendo qualche occasione in meno del consueto, i ragazzi di Sergi Punset hanno saputo capitalizzare maggiormente quanto creato, soprattutto nelle ripartenze e, finalmente, nei tiri piazzati (1 rigore su 1 tentativo).

Tornando alla cronaca della partita, i ritmi sono da subito apparsi molto alti e così è stato per tutto il match, con ribaltamenti di fronte continui, e una quantità notevolissima di conclusioni a rete, che hanno esaltato le doti e i riflessi dei due estremi difensori, Mattia Verona e Davide Pertegato. Nei primi minuti di gara sono i padroni di casa ad essere più intraprendenti e colpire una traversa con Miguelez, ma è l’Engas a sbloccare il risultato al 5’ spaccato, grazie ad un rigore trasformato da Capitan Tataranni, ex di turno. Galvanizzati dal vantaggio, i vercellesi sfiorano a più riprese il 2-0 ma è strepitoso Pertegato nel compiere almeno tre interventi al limite del miracolo e a tenere a galla i suoi; come sovente accade, nel momento migliore di una squadra, a segnare è l’altra. Così accade al quarto d’ora, quando Miguelez parte di velocità e lascia di stucco Verona con un imprendibile diagonale dalla media distanza. I due minuti che seguono sono quanto mai rocamboleschi, con l’Engas ripassa in vantaggio con Mattugini, lesto a deviare in rete da due passi un invitante assist in profondità di Ojeda, e Montebello che 20 secondi più tardi pareggia nuovamente i conti con una rete in fotocopia di quella di Mattugini, messa a segno ancora da Miguelez per il 2-2 con cui termina la prima frazione di gioco.
Come accaduto nel primo tempo, anche nella seconda frazione di gioco bastano pochi minuti all’Engas per andare a segno e riportarsi in vantaggio: ci pensa Moyano che, rubata palla a metà campo a Nuno Paiva parte in contropiede, resiste al ritorno di due avversari, riprende una prima respinta di Pertegato e trova lo spiraglio giusto per ribadire in rete. I padroni di casa provano rabbiosamente un tentativo di rimonta, ma nei dieci minuti successivi non succede nulla; quando mancano otto minuti alla fine, Verona sventa un’incursione di Nuno Paiva e, sul ribaltamento di fronte, Maniero si invola velocissimo verso la porta avversaria, resiste ad una carica e fulmina Pertegato con una staffilata sotto la traversa. Sembra il gol che possa dare la spallata definitiva alla partita, ma l’orgoglio di Montebello esce con prepotenza, così i biancorossi vicentini si rifanno sotto con una velenosa girata di Nicoletti, su cui Verona poco può fare. Gli ultimi sei minuti di gioco sono assai movimentati, ma i nerogialloverdi riescono a gestire il minimo vantaggio in maniera impeccabile fino al suono della sirena. Appendice spiacevole: subito dopo la fine della partita si accende un diverbio, peraltro solo verbale, tra Zucchetti e Nicoletti; dopo un paio di scambi di battute sembra finita lì, ma arriva il signor Hyde di Breganze ed estrae il cartellino rosso (!) solo nei confronti di Zucchetti. Un episodio increscioso, di cui non conosciamo i motivi e che comunque ha pagato solo il giocatore vercellese.

Qui di seguito, il tabellino della partita
TIERRE CHIMICA MONTEBELLO​3
ENGAS VERCELLI​​​​4
TIERRE CHIMICA MONTEBELLO: Pertegato, Nicoletti, Nuno Paiva, Fariza, Miguelez, Brendolin, Ghirardello, Fabris, Nardi. All. Chiarello
ENGAS VERCELLI: Verona, Sisti, Moyano, Mattugini, Tataranni, Brusa, Ojeda, Zucchetti, Maniero, Pasciullo. All. Punset
ARBITRI: Stallone di Giovinazzo e Hyde di Breganze
MARCATORI: 5’00” rigore Tataranni (EV), 15’43” e 17’40” Miguelez (TM), 17’19” Mattugini (EV), 30’55” Moyano (EV), 41’51” Maniero (EV), 43’58” Nicoletti (TM)
CARTELLINI BLU: Fariza (TM) 2’
CARTELLINI ROSSI: Zucchetti (EV)
ALTRI RISULTATI: Telea Medical Sandrigo-Edilfox Grosseto 4-6; (oggi pomeriggio ore 18) Bidielle Correggio-Ubroker Bassano; (mercoledì 15 ore 20.45) Why Sport Valdagno-Hp Matera, Gds Impianti Forte Marmi-Amatori Wasken Lodi, Gsh Trissino-Galileo Follonica, Gamma Innovation Sarzana-Teamservicecar Monza
CLASSIFICA: Gsh Trissino punti 24, Galileo Follonica 20, Engas Vercelli* 18, Amatori Wasken Lodi, Ubroker Bassano ed Edilfox Grosseto* 16, Gds Impianti Forte Marmi 15, Gamma Innovation Sarzana 10, Tierre Chimica Montebello* 9, Telea Medical Sandrigo* 8, Why Sport Valdagno 6, Teamservicecar Monza 5, Bidielle Correggio 3, Hp Matera 0. N.B. * = una partita in più
PROSSIMO TURNO: (sabato 18 ore 20.45) Engas Vercelli-Telea Medical Sandrigo, Galileo Follonica-Tierre Chimica Montebello, Amatori Wasken Lodi-Gsh Trissino, Edilfox Grosseto-Why Sport Valdagno, Teamservicecar Monza-Bidielle Correggio, Hp Matera-Gamma Innovation Sarzana; (domenica 19 ore 18) Ubroker Bassano-Gds Impianti Forte Marmi

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

  1. Contava il risultato.. ed è arrivata la Vittoria!! (contrastata) con misteriosa “rissa” dopo il fischio finale.. per fortuna TUTTO solo verbale.. sarebbero stati dolori, se avessero usato i bastoni!

Rispondi a vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here