Grazie alla Radioterapia Oncologica: vera eccellenza del “Sant’Andrea” che cura con la competenza e con il cuore

La dottoressa Laura Masini con il dottor Pier Giorgio Fossale

Dopo poco meno di due mesi, ho finalmente concluso oggi il mio ciclo di applicazioni alla Struttura Semplice di Radioterapia Oncologica dell’ospedale “Sant’Andrea” diretta dalla dottoressa Laura Masini.

Da parte mia sono doverosi i ringraziamenti. Innanzitutto all’urologo Luigi Apice, che mi ha diagnosticato per tempo la malattia, al mio medico curante, Pier Giorgio Fossale e all’oncologa Renata Torazzo che hanno seguito, con amicizia e competenza, il ciclo terapeutico concordato con la dottoressa Masini.

E quindi alla alla straordinaria équipe che ho visto all’opera su me stesso, ma che ho potuto seguire anche attraverso i racconti delle tante persone incontrate in questi mesi in sala d’aspetto durante la terapia: donne e uomini che, pur non certo al settimo cielo per quello che stava loro accadendo, mi hanno sempre parlato in termini assai lusinghieri del rapporto che si era instaurato con i medici, i tecnici, gli infermieri del Servizio. Non è facile mettere a proprio agio persone colpite dal cancro, rassicurarle, prendersi cura di loro, consigliarle, aiutarle, sostenerle, anche psicologicamente.

In tutta quest’opera, sono riusciti alla perfezione, per quanto riguarda me e tanti altri, la dottoressa Masini, la dottoressa Elena Gallizia e il dottor Andrea Brignoli. Quindi, i vari, carissimi Anna, Eleonora, Elisa 1 ed Elisa 2, Federica, Grazia Maria, Patrizia, Carlo Alberto, Giuseppe e Marcello.

Cari medici, cari operatori sanitari e, se mi permettere, cari amici, la bacheca della vostra sala d’attesa è colma di ringraziamenti, ci aggiungo anche il mio. Non vi dimenticherò, e mi auguro che la nuova dirigenza dell’Asl di Vercelli, in accordo con il Maggiore di Novara, che accoglie la Struttura complessa di Radioterapia Onocologica di cui fa parte quella della dottoressa Masini, faccia di tutto per dotarvi di apparecchiature sempre più all’avanguardia, agevolando la vostra opera: perché, dal punto di vista professionale e umano, siete una vera eccellenza per il nostro ospedale, per la nostra città.

ENRICO DE MARIA

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

  1. Questa lettera (l’abbiamo appena terminata di leggere) spero di non averla capita in modo compiuto .. ma probabilmente il problema ora è stato del tutto superato; io non ho competenze appropriate in materia ma userò la “somministrazione” di una terapia efficace (una volta ha funzionato e non vi ricorro quasi mai) stasera, salvo contrattempi, verso le 22 dirò una preghiera.

Rispondi a vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here