Grande cuore Pro: Grosseto battuto 2 a 1

Grosseto vs Pro Vercelli (Foto Ivan Benedetto)

Una Pro Vercelli tutta grinta, cuore e carattere, espugna il “Carlo Zecchini” di Grosseto al termine di una partita che ha visto di fronte due ottime squadre, coraggiose e volitive, entrambe votate ad un calcio offensivo e di possesso.

Le bianche casacche si sono imposte grazie ad una prima ora di gioco condotta a ritmi impressionanti, insostenibili per chiunque. Difatti, dopo aver subìto la rete del 2-1, i ragazzi di mister Modesto hanno dovuto fare affidamento su tutta la loro capacità di soffrire, visto il forcing disperato dell’undici biancorosso alla ricerca del pareggio. Nonostante qualche emozione di troppo, i Leoni hanno retto bene fino al triplice fischio finale, portando a casa il primo successo lontano dalle mura amiche, un risultato che proietta la Pro nelle zone più nobili della classifica.

La cronaca parla di una Pro Vercelli che, sin dalle prime battute di gioco, prende saldamente in mano le redini del gioco, grazie al dinamismo di una mediana a dir poco granitica e al grande lavoro delle tre punte, instancabili nell’applicazione di un pressing altissimo, a mettere in difficoltà i difensori toscani. Il Grosseto è squadra che ama giocare bene e fare la partita così, come aveva predicato venerdì mattina mister Modesto nella conferenza stampa pre-partita, le bianche casacche mettono in campo un atteggiamento grintoso ed aggressivo, che inibisce le velleità dei padroni di casa, messi in difficoltà dal ritmo bicciolano.
Così è la Pro ad accendere il match, creando più di una occasione da gol: nel primo quarto d’ora Emmanuello e due volte Comi vanno alla conclusione, trovando la pronta opposizione del portiere Barosi. Al 18’ un intervento scomposto costa il cartellino giallo a De Marino, ma la Pro non sembra mai andare in affanno anzi, continua imperterrita nel suo pressing a tutto campo e, proprio da un caparbio lavoro di contenimento di Rolando, che ruba palla sulla tre quarti a Raimo, nasce il gol del vantaggio: la sfera viene servita a Comi che calcia a rete, Barosi respinge e Zerbin bene appostato, ribadisce in rete.E’ il 27’ e la rete galvanizza i bianchi, mentre il Grosseto sbanda, rischiando di subìre il raddoppio già un minuto dopo con una staffilata di Comi dalla distanza, che si perde a lato di un soffio. Ci prova anche Rolando, con una saetta che causa qualche problema a Barosi, costretto all’intervento in due tempi; prima dell’intervallo, la prima conclusione pericolosa del Grosseto con una gran botta dalla distanza di Sicurella che costringe Sarò alla respinta a pugni chiusi.

Al rientro dagli spogliatoi, i padroni di casa provano a scuotersi, ed al 48’ è l’esterno Polidori a chiamare in causa Saro, che respinge prontamente. E’ un attimo, perché al primo affondo (53’), la Pro raddoppia: punizione dai 25 metri in posizione favorevole, l’esecuzione di Rolando è da manuale, con la sfera che va a “togliere le ragnatele” nel sette alla sinistra di Barosi. Al 59’ però, un’incertezza difensiva bicciolana permette ai biancorossi toscani di mettere a segno la rete del 2-1 con il difensore centrale Gorelli, che risolve una mischia a pochi passi da Sarò. Accorciate le distanze, gli uomini di mister Magrini prendono fiducia, mentre Masi e compagni iniziano a sentire la fatica di 60 minuti condotti a ritmi folli. I toscani guadagnano campo, intuendo l’improvviso affanno della Pro e la pressione aumenta sempre più: Saro è provvidenziale in almeno due occasioni, al 65’ quando ipnotizza Galligani presentatosi a tu per tu con lui e poi all’87’ ancora con una bella uscita. Nel mezzo, tanto forcing toscano e l’orgogliosa resistenza dei vercellesi, che provano in alcune situazioni di contropiede a impensierire la retroguardia toscana. Dopo cinque minuti di recupero (e sofferenza) arriva il triplice fischio del signor Di Marco da Ciampino, che sancisce il primo trionfo esterno della Pro Vercelli 2020/21.

Qui di seguito, il tabellino della partita
GROSSETO (4-3-1-2): Barosi; Polidori, Gorelli, Ciolli, Raimo; Kraja (dal 57′ Fratini), Vrdoljak, Sicurella (dal 57′ Moscati); Pedrini (dal 35′ Sersanti); Boccardi (dal 75′ Pierangioli), Galligani (dal 75′ Russo). A disposizione: Antonino, Fomov, Cretella, Campeol, Manicone, Kalai, Bertoli. All. Magrini.
PRO VERCELLI (3-4-3): Saro; Auriletto, Masi, De Marino; Bruzzaniti (dall’88’ Hristov), Nielsen, Emmanuello, Blaze (dal 76′ Carosso); Rolando (dal 76′ Graziano), Comi (dal 67′ Padovan), Zerbin (dal 67′ Padovan). A disposizione: Tintori, Rodio, Romairone, Della Morte, Clemente, Erradi, Secondo. All. Modesto.
ARBITRO: Di Marco di Ciampino
ASSISTENTI: Cleopazzo e Matera di Lecce
QUARTO UOMO: Arace di Lugo di Romagna
RETI: 27′ Zerbin (PV), 53′ Rolando (PV), 59′ Gorelli (G)
AMMONITI: De Marino (PV), Polidori (G), Sersanti (G), Blaze (PV), Bruzzaniti (PV), Emmanuello (PV), Padovan (PV), Auriletto (PV)

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

6 Commenti

  1. Siamo euforici !!! ? .. (molte squadre devono recuperare delle partite .. ma il ritmo in campo ora sembra avere il contraltare nella classifica) … Il Grosseto resta una buona squadra, regolare … 2 vittorie fuori e tre sconfitte in casa .. non vedo l’ora di potere vedere il gol di Zerbin … che penso sarà stato come questi (e i futuri) .. bravo e acrobatico! ..:
    https://www.youtube.com/watch?v=iGrD6bWT9mg&t=46s

Rispondi a vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here