“Festeggiando monsignor Enzio, abbiamo riassaporato la gioia della comunità parrocchiale”

 

Riceviamo e pubblichiamo:

In questo difficile periodo, dove ognuno di noi non si sente più parte di una comunità, chiusi nella propria casa e nella propria famiglia è bello potersi ritrovare.

Domenica 14 Febbraio nella parrocchia della Beata Vergine di Lourdes, rione Concordia, alla Messa delle 11, presieduta dall’Arcivescovo Monsignor Marco Arnolfo e dal nostro parroco Don Mauro Rizzi, non solo si è celebrata la festa patronale della Madonna di Lourdes, ma anche la nomina del nostro Don Enzio Cappellino a Monsignore.

Ritrovarsi tutti riuniti nella nostra Chiesa Parrocchiale ,intorno al meraviglioso altare, in una comunione con Dio e con i nostri fratelli, ci ha fatto sentire di nuovo parte di quella comunità che, in questo periodo, si stava perdendo.

Ritrovarci insieme nella fede, nella gioia di essere fratelli, nella speranza che a volte perdiamo e in quel Dio che tendiamo a relegare  in un angolo della nostra vita, dimenticandoci che è lui la nostra speranza e quella lanterna sempre accesa che sconfigge il buio e le tenebre.

Essere comunità in cammino ci ha dato coraggio e consapevolezza che non siamo mai soli, se noi lo vogliamo:  questa è la certezza “è nell’impossibile che si trova Dio”.

Per la nostra salute abbiamo dovuto rispettare regole dure, ma giuste: l’oratorio chiuso, il catechismo online dove possibile, la Messa online.  Quella domenica nel rispetto di quelle regole dure ma giuste, finalmente ci siamo sentiti nuovamente parte di un oratorio (che bello ri-indossare le magliette e rivedere i nostri colori) e di una comunità parrocchiale che unita cerca di vivere e di sopravvivere non lasciando nessuno indietro e da solo.

 

PARROCCHIA BEATA VERGINE DI LOURDES DEL CONCORDIA

 

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

Rispondi a vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here