Due lavoratori Amazon Vercelli vincono il concorso aziendale e volano a Seattle

I due vincitori: Andrea Netti e Paola Gambino.

 

Questa mattina, al centro di distribuzione di Amazon di Vercelli, si è svolta la cerimonia di premiazione del concorso “Ho trovato il posto giusto per me”.

 

Ai dipendenti è stato chiesto di raccontare l’azienda dall’interno, evidenziando le sfide e le opportunità incontrate lungo il loro percorso lavorativo, mettendo in luce le ragioni della propria soddisfazione professionale.

 

Un’apposita giuria ha valutato tutti gli elaborati selezionando i due vincitori: Andrea Netti e Paola Gambino.

 

Andrea, 26 anni, quattro anni fa si è trasferito a Vercelli da Torino. Entrato in Amazon nel 2017 in occasione dell’apertura del centro di distribuzione, oggi è Team Leader in Outbound. Consapevole di essere “un punto di riferimento per i colleghi”, Andrea racconta “di essere cresciuto più negli ultimi due anni che nei precedenti 24” e di sentirsi orgoglioso per la strada fatta “sia a livello personale”, sia “come stabilimento”.

 

Paola è approdata in Amazon a 45 anni, dopo varie esperienze lavorative: un grande stabilimento produttivo, un’attività in proprio e altri impieghi di durata variabile. Paola racconta di essersi candidata per una posizione presso il nuovo centro Amazon in città con una certa disillusione e poca fiducia di essere assunta. Oggi rivela di sentirsi “gratificata dal rapporto con i colleghi” e dal proprio impiego, che le ha dato la possibilità di realizzarsi professionalmente.

 

Andrea e Paola, festeggiati in occasione di una breve cerimonia a inizio turno, sono stati premiati con un viaggio a Seattle alla scoperta del quartier generale di Amazon. Al viaggio premio, che si terrà nel mese di ottobre, parteciperanno anche i vincitori del medesimo concorso presso i centri di distribuzione di Castel San Giovanni (PC) e Passo Corese (RI) e i centri di smistamento di Casirate (BG) e Castel San Giovanni (PC).

 

L’iniziativa si inserisce nel processo di espansione che Amazon sta vivendo in Italia, che si accompagna a un rilevante aumento del numero dei dipendenti occupati presso le proprie sedi.

 

Da Amazon fanno sapere che “L’azienda creerà in Italia più di 1.000 posti di lavoro a tempo indeterminato entro la fine dell’anno: una crescita che porterà la forza lavoro dell’azienda a un totale di 6.500 dipendenti. I dipendenti Amazon possono contare su stipendi che si collocano ai livelli più alti del settore della logistica e includono vari benefit come gli sconti per gli acquisti su Amazon.it e l’assicurazione medica privata. Amazon offre inoltre programmi all’avanguardia come ad esempio Career Choice che prevede il pagamento da parte dell’azienda del 95% del costo di iscrizione per i corsi di formazione scelti dai dipendenti. Quest’anno Amazon è stata indicata da Universum come uno dei “Datori di lavoro più attrattivi” in Italia. La classifica è stata stilata in base alle risposte di oltre 40.400 studenti e neolaureati in 44 diverse università italiane”.

 

 

Chi è interessato a una carriera in Amazon può visionare le posizioni aperte sui siti web www.lavora-con-amazon.it e www.amazon.jobs oppure prenotare una visita in uno dei centri di distribuzione per vedere come si lavora in Amazon: http://it.amazonfctours.com/.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

2 Commenti

  1. Tutta la storia fa pensare alla pubblicità della Coop .. dove i clienti vivevano felici e poi si sposavano (allora erano solo matrimoni etero). idilliaco! Purtroppo la realtà non coincide esattamente. Anche quando si avvicina moltissimo. Per farcene un’idea (inesatta) possiamo cercare su google “amazon condannata”. Volendo restare allegri: Amazon Lercio. Oppure, per comprendere la psicologia di chi ha avuto successo e poi vinto il viaggio (se siamo disposti a tornare ad esser tristi) leggere Primo Levi: I sommersi e i salvati.

  2. Io ho inviato una domanda di lavoro tramite l agenzia preposta ma non mi ha mai chiamato nessuno. Non so che dire. Non giudico assolutamente ma mi fa piacere che moltissime persone possano usufruire del lavoro presso Amazon. Complimenti.

Rispondi a Quitting pierino Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here