Cassonetti traboccanti e rifiuti in strada in via Manzone: “Così da 10 giorni, chi interviene?”

Una montagna di rifiuti e sacchi neri abbandonati di fianco ai cassonetti con il risultato di creare una piccola e maleodorante discarica a cielo aperto. È la situazione di un’area nei pressi del civico 177 di via Leonardo Walter Manzone, che ci è stata segnalata da alcuni lettori che abitano in zona, i quali sono stufi di quanto sta accadendo. I rifiuti, infatti, sarebbero lì già da una decina di giorni, gettati in strada e di fianco ai cassonetti colmi che non sono stati evidentemente svuotati.

“Si tratta di un vero scempio – scrive una lettrice che ci ha inviato anche alcune eloquenti foto che pubblichiamo – davvero una brutta situazione. Buona domenica dalla periferia nord della città di Vercelli!!! La nostra bella cittadina era stata nominata Città Fiorita qualche anno fa con tanto di cartelli agli ingressi della stessa. I tempi cambiano e le persone diventano sempre più maleducate… dopo circa 10 giorni di questa situazione vogliano documentare lo scempio sperando di sensibilizzare coloro che sono preposti a farlo ad intervenire, affinché questo  scempio non abbia più a verificarsi, e anche perché così gli abitanti della zona non debbano più fare chilometri per poter smaltire la propria  plastica e vetro. È ora di finirla”.

Se da un lato l’inciviltà di chi getta rifiuti in strada di fianco ai cassonetti è evidente, dall’altro è altrettanto evidente come sia urgente un intervento di pulizia.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

2 Commenti

  1. Vercelli Citta’ Fiorita… forse l’Azienda crede di contribuire, ispirata com’e’ dai celebri versi di Fabrizio: dai diamanti non nasce niente / dal letame nascono i fiori (ma il contesto era un altro)..,….. ammenoche’ vi fossero reali e delicati problemi di smaltimento. Rifiuti tossici? Che i sacchi siano pieni virus?… tutti covid-19 provenienti dal S.Andrea (non sapevano piu’ dove metterli).

Rispondi a Brunella Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here