Bollettino covid della Regione: 23 i nuovi casi rilevati nel vercellese

Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 587 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 259 dopo test antigenico), pari allo 0,9% di 65.284 tamponi eseguiti, di cui 57.435 antigenici. Dei 587 nuovi casi gli asintomatici sono322 (54,9%).
I casi sono così ripartiti: 262 screening, 237 contatti di caso, 89 con indagine in corso.
Il totale dei casi positivi diventa 396.717,così suddivisi su base provinciale: 32.644 Alessandria, 19.074 Asti, 12.499 Biella, 56.971 Cuneo, 30.695 Novara, 211.385 Torino, 14.784 Vercelli (+23), 14.106 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.639 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.920 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.
I ricoverati in terapia intensiva sono 27 (-2 rispetto a ieri).
I ricoverati non in terapia intensiva sono 305 (-5 rispetto a ieri).
Le persone in isolamento domiciliare sono 7.081
I tamponi diagnostici finora processati sono 9.355.913 (+65.284 rispetto a ieri), di cui 2.458.328 risultati negativi.

I DECESSI DIVENTANO 11.864
Due decessi di persone positive al test del Covid-19, nessuno di oggi, sono stati comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).
Il totale diventa quindi 11.864 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia:1.593 Alessandria, 725Asti, 436 Biella, 1.468 Cuneo, 951 Novara,5.667 Torino, 542 Vercelli (+0), 377 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 105 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

377.440 GUARITI
I pazienti guariti diventano complessivamente 377.440 (+293 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 30.543 Alessandria, 17.997 Asti, 11.857 Biella, 54.558 Cuneo, 29.340 Novara, 201.638 Torino, 13.961 Vercelli (+9), 13.455 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.530 extraregione e 2.561 in fase di definizione.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

6 Commenti

  1. 23 a 9
    questi dati servono a convincerci che la pandemia torna più viva e .. mortifera che mai … il punteggio (per quel che vale … non sto a dirlo, che tutti lo sanno) è per la stampa e il governo una chiara vittoria .
    VITTORIA anche della paura .. grazie alla mancanza d’informazione, pure di quella UFFICIALE (!!!) .. in caso contrario quelli che ora hanno Paura avrebbero .. una paura-boia .. DOPPIA come il (doppio) “brodo” che sei .. avrebbe detto il mio prof. di ragioneria .. (usava però un tono amichevole e persino tenero):
    https://www.databaseitalia.it/dati-aggiornati-dellema-agenzia-europea-per-i-medicinali-1-163-356-reazioni-avverse-e-30-551-decessi-per-vaccinazioni-covid-19/

  2. con tutti questi contagi la pandemia ri-esploderà prestissimo .. qualcuno dice che sarà decine di volte più mortale (e Figliuolo avrà da usare tutte le FF.AA. per i suoi cortei) .. fortunatamente la terza dose sarà ancora più efficace e genuina delle prime 2, soprattutto quella della Pfizer, per questa garantisce l’Amerika, subito lo fa a parole ma PRESTISSIMO ci faranno sapere cosa c’è dentro e subito dopo potremo correre dal nostro medico della mutua oppure potremo ascoltare uno qualsiasi dei nostri angeli televisivi che confermerà e ci rassicurerà ..
    riferisce ilTempo:
    “Food and drug administration (Fda), l’agenzia americana per i medicinali, ha chiesto a un giudice federale di far aspettare il pubblico fino all’anno 2076 per divulgare tutti i dati e le informazioni su cui si è basata per autorizzare il vaccino Covid-19 di Pfizer”.
    https://www.iltempo.it/attualita/2021/11/19/news/food-and-drug-administration-vaccino-pfizer-2076-dati-informazioni-efficacia-medici-trasparenza-29502781/

  3. Vi posso segnalare delle “anticipazioni” sussurratemi all’orecchio da Libero.
    Sembra che la terza somministrazione “vaccinale” ovvierà a certi lievi inconvenienti della prima e soprattutto della seconda mentre la quarta potrebbe risultare ulteriormente ottimizzata ed in certi casi indurre fenomeni isolati di priapismo, per esempio ad Alex Magni, il noto attore interprete di tutti i ruoli in numerosi drammi Shakesperiani. Tantissime fan vercellesi volevano qui da noi, al Civico per ammirarlo dal loggione ma lui non se l’è sentita di “venire”:
    https://www.liberoquotidiano.it/news/italia/29492598/alex-magni-vaccino-erezione-re-cinema-luci-rosse-italiano.html

  4. , a proposito di quanto detto “sopra”: ieri ho incontrato un amico che aveva appena preso la sua sacrosanta dose di Pfizer, non ha sofferto di mal di testa e non era neppure svenuto, confidò, ma non mi ha detto niente a “quel” proposito e, a mia volta, delicato come sono, non ho fatto domande. Anche perché c’era la moglie che mi pareva diggià più triste del solito …

Rispondi a vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here