Arrivati a destinazione i sei ciclisti che hanno pedalato da Biella a Barcellona in nome della ricerca

I sei cicloamatori biellesi, partiti sabato 28 agosto dalla sede del Fondo Tempia, hanno completato la loro sfida, raggiungendo Barcellona dopo circa 1.200 km tutti in sella. Un’impresa nata per raccogliere almeno 3.000 € da destinare alla ricerca sul cancro alla prostata. La quota raggiunta finora ha superato i 2.600 € ma la sottoscrizione via internet è ancora aperta (clicca qui).

La foto ricordo davanti alla Sagrada Familia, la chiesa simbolo di Barcellona, è stata la testimonianza della missione compiuta dopo aver affrontato dislivelli e chilometraggi notevoli e aver domato anche una vetta leggendaria come il Mont Ventoux, nella terza delle sei giornate dell’impresa. Ogni passo è stato seguito da un numero sempre più numeroso di tifosi via Facebook, con l’attesa per il resoconto serale quotidiano che è diventato un’abitudine.

Il gruppo composto da Paolo Maggia, Marco Guidetti, Massimiliano Morella, Lorenzo Acquadro e Filippo Vaglio Tessitore, lo ha affidato al narratore-ciclista Luca Sciarretta. Ecco cosa ha scritto dopo avere tagliato il traguardo.

«Siamo arrivati! È stato veramente un sogno che per una settimana ci ha avvolto. Fare 1.000 km in sei giorni consecutivi è un’esperienza che nessuno di noi aveva mai provato. Che dire: non ce ne rendiamo ancora pienamente conto. Nei prossimi giorni, nelle prossime settimane forse metabolizzeremo questa nostra impresa. Come una lunga pellicola di un film i fotogrammi ci riappariranno e li faremo nostri (lo sappiamo, siamo nell’era digitale ma l’immagine della celluloide è vecchia ma più poetica), i ricordi le immagini di questo film pedalato sono dentro di noi: il Monginevro, il freddo di Briançon, le Gorges, il Mont Ventoux, la Camargue, i cartelli delle nazioni attraversate, gli sfottò, le battute, la fatica, i piccoli screzi e le tensioni dovute alla stanchezza, gli arrosticini di cipresso, le sfide sportive, le cene, gli alberghi, i girasoli e tutto l’infinito elenco di ricordi… Semplicemente fantastico».

Nella giornata di venerdì i sei ciclisti rientreranno in Italia precedendo l’indispensabile mezzo di supporto, pilotato da Ernesto Vigna, che ripercorrerà la strada a ritroso fino a casa. E la festa potrà continuare, insieme alla solidarietà.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

5 Commenti

  1. Meritatissima e di buon auspico la foto con la Sagrada Familia … dopo il Monginevro, il freddo di Briançon, le Gorges, il Mont Ventoux .. e poi la salita più dura:, quella per “la Ricerca contro il cancro” .. se a quel punto il successo non dovesse arridere ed anche stavolta si faranno solo progressi senza la vittoria finale (contro il cancro) ai sei ciclisti, partiti da Via Malta, 3 Biella .. e giunti a Barcelona, rimarrà il successo nella Ricerca della strada giusta, discernendo fra i cartelli stradali .. senza dover chiedere ai passanti. https://www.youtube.com/watch?v=DyWYGDohd_g

Rispondi a vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here