Al Sant’Andrea futuristico intervento chirurgico al cuore con gli “Smart glasses”: è il primo in Europa

Gli Smart Glasses indossati e utilizzati a Vercelli

Alta tecnologia applicata alla chirurgia, in questo caso legata alla cardiologia, che permettono all’ospedale di Vercelli di primeggiare in Europa. Al Sant’Andrea infatti, pochi giorni fa, è stato effettuato il primo intervento in Europa con l’ausilio della tecnologia degli “smart glasses”.

Un strumento che fa fare grandi passi avanti alle sale operatorie, che diventano sempre più tecnologiche grazie a dispositivi Hi Tech che consentono ai medici di effettuare interventi evoluti e di ricevere assistenza e supporto anche a distanza in condizioni di massima sicurezza per i pazienti.

L’equipe medica di Cardiologia

L’equipe coordinata dal dottor Francesco Rametta, Direttore della Cardiologia dell’Asl di Vercelli, con il supporto del dottor Fabrizio Ugo, responsabile dell’Emodinamica dell’Asl ha quindi utilizzato gli “occhiali intelligenti” provvisti di telecamera, microfono integrato e connessione wireless per le sedute operatorie. Un dispositivo simile a quello utilizzato nell’ultimo “futuristico” spot pubblicitario di una nota compagnia telefonica che ha scelto come testimonial un cardiochirurgo, Francesco Musumeci.

In particolare è stato effettuato un sofisticato intervento di chiusura percutanea dell’auricola sinistra del cuore con l’inserimento di un piccolo dispositivo “Watchman”, avvalendosi, per la prima volta in Europa, grazie alla tecnologa descritta, della supervisione a distanza. Gli occhiali “smart” sono stati indossati da un medico dell’equipe di Cardiologia vercellese che ha condotto tecnicamente l’intervento sul paziente, mentre il dottor Fabrizio Ugo ha potuto seguire da un’altra sede l’intera seduta operatoria guidando, passo per passo, il collega in tutte le fasi dell’impianto. L’intervento è durato meno di un’ora ed il paziente è stato dimesso dopo un giorno.

I nuovi occhiali intelligenti, nati dalla collaborazione fra Boston Scientific International e Rods&Cones, funzionano grazie ad una tecnologia di telecomunicazioni a banda larga, si collegano ad uno smartphone e hanno una telecamera con zoom ottico 6x posizionata centralmente che offre all’operatore una visione reale del campo visivo. Permettono quindi di mostrare in tempo reale interventi condotti presso l’ospedale e offrire assistenza e supporto a medici di tutto il mondo, ma anche di promuovere training a distanza e di condividere in diretta esperienze di pratica clinica quotidiana.

“Questi occhiali – Spiega il dottor Fabrizio Ugo – permettono una rapida connessione con la sala operatoria, e in un attimo si è catapultati all’interno. Si possono seguire tutte le fasi di un intervento e condividere opinioni ed indicazioni. E’ stato emozionante poter comunicare a distanza con il collega che era in sala e essere “i suoi occhi” per poter guidare così in totale sicurezza l’intervento”.

“Grande soddisfazione è stata espressa dall’intero team – si legge in una nota – che ha partecipato all’intervento (elettrofisiologi, emodinamisti, anestesisti) effettuato in piena sicurezza e comfort per il paziente, e che riconferma l’apertura e la propensione all’innovazione dell’Ospedale Sant’Andrea di Vercelli”.

Il dottor Francesco Rametta ha poi aggiunto: “Per la prima volta in Europa abbiamo utilizzato una tecnologia nata con scopi militari che abbiamo traslato in ambito medico/chirurgico. Nella fattispecie in ambito interventistico per un’operazione al cuore”.

“Un grandissimo successo per tutto l’Ospedale e per la nostra Cardiologia – conclude il Direttore Generale dell’ASL di Vercelli Angelo Penna –  che si conferma essere sempre più all’avanguardia per interventi complessi e con l’ausilio di nuove tecnologie, che mai come in questo periodo possono davvero garantire la massima efficienza in termini di risultati esponendo ad un sempre minor rischio i pazienti ed anche gli operatori sanitari”.

 

 

 

 

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 commento

  1. Dobbiamo esser orgogliosi di questo piccolo primato .. grazie al “futuristico” strumento ideato grazie alla Boston Scientific International ..
    .. pareva l’uovo di colombo, dopo l’invenzione del monocolo e della lente d’ingrandimento invece ci son voluti anni e l’Amerika. Forse grazie all’idea di un vecchio filatelico bisognoso di cure, era sofferente di ulcera (.. non riuscendo mai a completare la collezione ..). Ma ora ci siamo!
    Probabilmente vi era stata una prima applicazione già nel 2020, o prima, a Napoli, ma il libero professionista che la utilizzò non volle darne notizia alla stampa. Servirono durante una visita in Banca, per forzare delle casseforti .. in quel caso l’
    “assistenza e supporto e il .. training a distanza ”
    .. giungevano al “palo” ed al covo, con “sede” poco distante. In caso di errore, purtroppo anche per l’uso ospedaliero, non è scongiurato al 100 per cento, disponevano anch’essi di un “Video Assistant Referee” (“VAR”)

Rispondi a vraie55 Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here