Il Pagellone dei politici nazionali

In attesa di proporvi il pagellone dei nostri politici locali per il mese di ottobre e visto il successo ottenuto da quello di settembre, che ha fatto discutere, sorridere e arrabbiare, vi proponiamo il nostro giochino ma questa volta con i politici di caratura nazionale. Immaginateveli tutti seduti a scuola, chi intento a fare le corna da dietro ai suoi compagni e ridere, chi pronto a rispondere alle domande alzando per primo la mano come a un telequiz di Mike, chi a far palline di carta da tirare in aula. Ma tutti in riga per essere giudicati dalla prima pagella. Ecco dunque, per fare due risate e magari anche per riflettere, i nostri voti. E speriamo che il nostro giochino, che tale deve rimanere anche per chi verrà bocciato e speriamo non si offenda troppo, diventi un giorno come la Settimana Enigmistica “la rivista che vanta innumerevoli tentativi d’imitazione”. Magari siamo già sulla buona strada…

 

Matteo RENZI - VOTO 5.5

Un suo ex compagno di scuola racconta che lo chiamavano “il bomba” !! Non fatichiamo a crederlo: continua a dire cose, sorridere, twittare, far battute, condividere, ma dimostra poca concretezza. Il giusto suggerimento arriva da Sergio Marchionne, ossia la concretezza fatta a pullover: “scegli tre cose e falle...” FUMOSO

 

 

Beppe GRILLO - VOTO 6,5

Fare opposizione premia sempre, soprattutto se hai contro qualcuno che nel periodo difficilissimo che stiamo attraversando riesce solo ad aumentare le tasse. Sta mettendo fieno in cascina per il futuro… FORMICA

 

 

Silvio BERLUSCONI  - VOTO 6

La media è tra il 7 per la strategia politica, governa l’Italia manovrando Renzi e un 5 per la mala gestione del suo partito. SORNIONE

 

 

Mario MONTI - VOTO 4

Si è fatto nominare Senatore a vita, ha guidato la Nazione, ha creato un suo partito: dopo tre anni tutto si è dissolto, addirittura si è dimesso dal suo partito. Verrà ricordato come il peggior Presidente del Consiglio della storia patria… SCHETTINO

 

 

Bobo MARONI -VOTO 5

Si è impadronito della Lega con la notte delle scope, ha ottenuto la guida della Lombardia, poi  ha segnato il passo, anche perché incapace di creare consenso. AMORFO

 

 

Nichi VENDOLA - VOTO 5

Il suo partito è allo sbando e la sua esperienza in Regione è finita, dopo dieci anni anonimi. EVANESCENTE

 

 

Massimo D’ALEMA - VOTO 6.5

Il baffetto è pronto a prendersi la grande rivincita. Uno dei politici più intelligenti del dopo guerra, sta scaldando i motori contro chi ha tentato di rottamarlo, e giustamente manda avanti il fido Bersani. D’ARTAGNAN

 

 

Angelino ALFANO  - VOTO 5

Se mai si facesse un referendum contro l’immigrazione selvaggia, gli italiani aldilà del colore politico, voterebbe a favore in massa. L’ha capito? OBBROBRIUM NOSTRUM

 

 

Luigi DE MAGISTRIS - VOTO 4.5

Ha rotto le scatole a mezzo mondo per dichiarare la decadenza di Silvio Berlusconi, ora che la magistratura gli si è rivoltata contro “se ne futte”.  INGUARDABILE

 

 

Pier Ferdinando CASINI - VOTO 6

Galleggia sempre, non affonda mai, gli anni passano ma lui è sempre li. Difficile capire se sia un merito, ma è così. IMMORTALE

 

 

Maria Elena BOSCHI  -VOTO 6.5

Di politico ha poco, ma di sale in zucca… sarà la presenza, sarà che tiene insieme i cocci del PD in Parlamento, sta facendo un buon lavoro come Ministro. E poi va detto che è riuscita a sfatare il mito che le belle ragazze in politica fossero solo berlusconiane. SCOPERTA.

 

 

Matteo SALVINI - VOTO 6.5

Dice cose populiste, però sa tenere il pubblico. Forte nel contraddittorio, ha resuscitato quel che resta della Lega Nord… RE MIDA.

 

 

 

di Aldo Sizzano


Condividi questo articolo sui Social


Commenti a questo articolo





Cosa pensi di ciò che hai letto?
0VotaInteressante
1VotaCurioso
0VotaD'accordo
0VotaContrario
0VotaDa condannare
0VotaTerribile!















Zone