Comprano cellulari online, ma è una truffa. Denunciata una donna


Comprano i cellulari online, ma non arrivano mai. In Valsesia i carabinieri hanno denunciato due truffatori dopo altrettante denunce presentate a Serravalle e Varallo. I militari hanno individuato una donna di 56 anni, residente a Catania. Era stata lei, tramite il sito «Subito.it» a truffare lo scorso ottobre un trentaduenne di Varallo. L’uomo aveva visto l’apparecchio in vendita sul sito, dopo aver contattato la truffatrice ha pagato la cifra pattuita tramite un bonifico sulla carta Postepay dell’inserzionista che, tuttavia, non aveva spedito il prodotto e si era resa irreperibile. Così alla vittima non era rimasto che fare denuncia. I carabinieri di Varallo si sono trovati ad indagare su una truffa fotocopia. Anche in questo caso la vittima è di Varallo: si tratta di una donna di 53 anni che si è rivolta ai militari dopo aveva pagato 235 euro per un telefono. Questa volta il truffatore aveva agito attraverso il sito di aste «eBay». Lo scorso agosto scorso aveva comunicato alla vittima che era riuscita ad aggiudicarsi uno smartphone durante un’asta ad un prezzo particolarmente vantaggioso. Anche in questo caso dopo il pagamento il truffatore era sparito e si era reso irreperibile. I carabinieri di Varallo sono arrivati ad identificarlo: si tratta di trentunenne di Catanzaro che è stato denunciato. I carabinieri di San Germano hanno invece denunciato un ventottenne di Ferrara che aveva rubato i dati di una carta di credito attraverso una procedura informatica e fatto spese per oltre mille euro. Tutto è partito dopo la denuncia di una quarantatreenne di Olcenengo, titolare della carta. La donna fortunatamente era riuscita a bloccare la spesa dopo l’sms che l’aveva avvista della spesa effettuata con la sua carta.


Condividi questo articolo sui Social


Commenti a questo articolo





Cosa pensi di ciò che hai letto?
0VotaInteressante
0VotaCurioso
0VotaD'accordo
0VotaContrario
0VotaDa condannare
1VotaTerribile!















Zone