Traffico deviato in zona ospedale a Borgosesia per l'abbattimento di piante

 

 

Borgosesia - Viabilità modificata per la messa in sicurezza di un tratto di strada con l’abbattimento di piante e rami pericolanti, di tutti gli alberi a rischio caduta, pesanti, incurvati o non ancorati a terra, lungo la Sp299 nel comune di Borgosesia. Il collegamento verrà chiuso, dalla Provincia, in modo temporaneo nel tratto compreso tra la rotatoria che conduce all’Ospedale di Borgosesia e l’intersezione con la viabilità che conduce alla Frazione Isolella.

 

Due le fasi: la prima vedrà interventi dal 14 al 17 novembre e in più vedrà la chiusura della strada di notte, dalle 21:30 alle 5:00, del 18 novembre.

La seconda, poiché per l’abbattimento delle restanti piante esistono situazioni di potenziale pericolo per i lavoratori, vedrà la chiusura dalle ore 9:00 alle ore 17:00 dal 20 al 28 novembre, garantendo il passaggio dei lavoratori durante il maggior flusso di traffico.

 

La viabilità alternativa sarà garantita con il passaggio all’interno del centro abitato di Borgosesia, con idonea segnaletica di deviazione. L’accesso da e per l’ospedale per chi proviene da Borgosesia non subirà chiusure, chi proviene da Varallo dovrà seguire le indicazioni del percorso alternativo.

 

I lavori, messi in atto dalla Provincia, sono stati concordati con il Comune di Borgosesia.

“I lavori - spiega il Consigliere delegato Pier Mauro Andorno - risultano necessari in quanto la zona è caratterizzata da un pendio instabile con la presenza di molte piante pericolanti che durante l’ormai prossima stagione invernale potrebbero cadere sulla strada. Non si tratta di abbattimento indiscriminato ma di prevenzione e di messa in sicurezza dell’area”.

 

“Prima di programmare l’intervento – spiega Andorno - abbiamo consultato un dottore forestale e dalla sua relazione è emerso che la maggior parte degli esemplari presenti in quel tratto di versante sono “secchi e deperenti” e che questa condizione li rende estremamente instabili.

Siamo alle porte della stagione invernale e, considerato l’atteso intensificarsi dei fenomeni piovosi, ventosi e nevosi, vista anche l’instabilità del pendio, non possiamo evitare di intervenire. Abbiamo allora cercato di programmare i lavori in modo tale da creare il minor disagio possibile”.

 

 


Condividi questo articolo sui Social


Commenti a questo articolo





Cosa pensi di ciò che hai letto?
0VotaInteressante
0VotaCurioso
0VotaD'accordo
0VotaContrario
0VotaDa condannare
0VotaTerribile!















Zone