Con orgoglio Vercelli ha conferito la cittadinanza onoraria agli Alpini



Vercelli - Da questa mattina, l’Ana, l’Associazione nazionale alpini, è “cittadina onoraria” di Vercelli. E’ stata il sindaco Mura Forte a consegnare l’attestazione, deliberata alla giunta e votata all’unanimità dal Consiglio comunale, al presidente nazionale Ana, Sebastiano Bavero, durante una cerimonia ufficiale che si è svolta nella Sala del Consiglio comunale, affollata di penne nere e autorità (tra cui alcuni sindaci della Bassa) e di numerosi vercellesi. Erano presenti anche il generale di Corpo d’Armata Federico Bonato, comandante delle Truppe Alpini di Bolzano, il presidente dell’Ana provinciale Piero Medri, con rappresentanze di tutti i gruppi provinciali, esponenti delle Associazioni d'Arma, il sottosegretario Bobba, il questore Lavezzaro, il presidente della Fondazione Carisver Lombardi, il consigliere Andorno, in rappresentanza della Provincia, e il prefetto Maria Rosa Trio, forse al suo ultimo atto ufficiale a Vercelli: la dottoressa Trio è stata ringraziata sia dal sindaco sia dal presidente Medri per quanto ha fatto nel suo anno e mezzo vercellese, a favore di tutta la comunità e pure lei è stata omaggiata del “Crest” dell’Ana vercellese con le effigi delle medaglie d’oro Eugenio e Giuseppe Garrone, cui la sezione è intitolata. Tra i presenti, anche il presidente del Consiglio comunale Michele Gaietta che ha parlato del valore della cittadinanza onoraria e il suo vice, l’alpino Gianni Marino, che si è speso tantissimo, con il sindaco e l'Ana provinciale, sia per la cerimonia odierna sia per il prossimo raduno interregionale Piemonte Liguria Valle d’Aosta che, nell’ottobre del 2018, porterà a Vercelli 30 mila penne nere.

Prima della cerimonia, applauditissimi, alunni della quarta e quinta elementare Rosa Stampa hanno cantato l’Inno di Mameli e celebri canzoni degli Alpini. Esposto con orgoglio il labaro delle medaglie d'oro dell'Ana: ben 216, di cui 209 al valor militare, 4 al valor civile, 1 al merito civile, una delle Cri e una di Benemerenza della Protezione civile. Importante la presenza del decano dei giornalisti vercellesi, Enrico Villa, direttore del giornale nazionale dell'Ana. Maestro di cerimonia, come sempre inappuntabile, Paolo Pomati.


Fitto il programma odierno per le penne nere vercellesi e non. Alle 16, ammassamento in piazza Cavour, poi deposizione di una corona d'alloro alla targa delle medaglie d'oro sotto la Torre civica di via Gioberti. Quindi appuntamento al Museo Leone, con la presentazione del libro sui fratelli Garrone "100 (e una) lettere dal fronte un secolo dopo" e la consegna del premio Alpino d'la Bassa 2017": Sarà presente la Fanfara alpina di San Germano.  In serata, la cena ufficiale nella sede Ana di corso Rigola.



Condividi questo articolo sui Social


Commenti a questo articolo





Cosa pensi di ciò che hai letto?
2VotaInteressante
0VotaCurioso
0VotaD'accordo
0VotaContrario
0VotaDa condannare
0VotaTerribile!















Zone