Pro Vercelli alla ricerca della continuità

Dopo la storica vittoria nel derby di sette giorni fa – diciassette anni che non vinceva a Novara – la Pro Vercelli attende una delle corazzate del campionato, l'Empoli, a detta di tutti una delle favorite per la promozione in serie A. I toscani di Vivarini, che nel turno precedente hanno pareggiato 1-1 in casa con lo Spezia perdendo l'occasione di agguantare in prima posizione il Frosinone, hanno 24 punti e soprattutto hanno un organico a dir poco competitivo che ha in Caputo il suo uomo più pericoloso, avendo segnato finora dieci gol dei venticinque totali della sua squadra.

Il tecnico degli azzurri ha speso parole di elogio per la Pro che «cerca sempre di giocare e di essere propositiva in fase di possesso». Grassadonia in settimana non si è certo cullato sugli allori del successo colto a Novara, ma ha preteso la massima concentrazione e il massimo impegno dal suo gruppo che a fine partita sabato scorso è subito andato ad abbracciarlo, a testimonianza di quanto tecnico e giocatori siano uniti.

«Dobbiamo essere aggressivi al massimo e bravi a non farli ragionare perché hanno una qualità immensa. E poi giocare: perché se ci limitassimo ad aspettarli non ci sarebbe partita. L’abbiamo preparata molto bene. Dovremo essere perfetti. E bisognerà stare attenti alle palle inattive», queste le avvertenze di Grassadonia nella conferenza della vigilia in cui ha anche auspicato di uscire al più presto dalle zone basse della classifica che, vale la pena ricordarlo, è ancora molto corta visto che tra la prima e l'ultima tutte le squadre sono raccolte in soli dieci punti.

Purtroppo i bianchi dovranno fare a meno di molti uomini perché infortunati. Ai lungodegenti Jidayi e Rovini si sono aggiunti Germano, Vajushi (già out la settimana scorsa), Vivas e Bifulco che ha subito una forte distorsione. Per questo motivo verranno convocati tre Primavera: Della Morte, Sangiorgi e De Marino. Torna Konaté dopo aver scontato la giornata di squalifica.

A questo punto la formazione appare obbligata. Modulo 4-3-3. In porta Marcone; in difesa sugli esterni Berra (probabile che faccia riposare Ghiglione che ieri era impegnato in Germania con la Nazionale Under 20) e Mammarella, centrali Bergamelli e Legati; a centrocampo, accanto a Vives, Altobelli e Castiglia; in avanti il protagonista del derby Morra, Raicevic e Firenze. Nell'Empoli attenzione al già citato Caputo, a Donnarumma e all'esperto Pasqual.

Il fischio di inizio di Pro Vercelli – Empoli è fissato per le 15 di sabato 11 novembre allo stadio “Piola”. Arbitrerà il signor Francesco Fourneau della sezione di Roma1, alla sua prima direzione con i bianchi.  


Massimiliano Muraro


Condividi questo articolo sui Social


Commenti a questo articolo





Cosa pensi di ciò che hai letto?
0VotaInteressante
0VotaCurioso
1VotaD'accordo
0VotaContrario
0VotaDa condannare
0VotaTerribile!















Zone