Entro novembre un consiglio aperto sulla situazione occupazionale ad Atena

Vercelli -Entro il mese di Novembre il Consiglio comunale affronterà il tema dei tre dipendenti Atena licenziati, di cui hanno dato notizia i sindacati, in una seduta dedicata e aperta. Lo scrivono i consiglieri di minoranza in un comunicato in aggiungono: “Il Consiglio Straordinario su Atena con particolare attenzione alle tematiche del Lavoro e agli Investimenti sul territorio, si terrà su richiesta di 11 consiglieri di Minoranza dei Gruppi Lega Nord, Forza Italia, Siamo Vercelli e M5S”. Stecco, Materi, Zanoni, e Catricala’ come Capigruppo, con i Consiglieri Piccioni e Malinverni di FI, Perfumo, Simonetti, Torazzo, Sirianni e Raviglione dei Siamo Vercelli, nel comunicato, sottolineano che “il Sindaco Maura Forte debba ottemperare alla Mozione sui Rapporti con Atena, appena approvata nell’ultimo Consiglio Comunale con voto unanime degli stessi proponenti, con la necessità di aprire alle Sigle Sindacali Confederali il dibattito in Aula Consiliare”.

 

I Consiglieri firmatari e proponenti il Consiglio su Atena, hanno preparato e protocollato quindi una Mozione da discutere e approvare in seno a tale riunione avente il titolo : “PIANO INDUSTRIALE di ATENA: punto della situazione su sua Attuazione, con particolare attenzione sulle ricadute lavorative e sul investimenti territorio”  A corredo di questa mozione i consiglieri, poi, elencano una serie di dati che qui riportiamo:

 

“Negli Allegati della Delibera Consiliare 128 del 17/12/2015, sono stati approvati il patto parasociale tra Comune e Atena, e lo scenario del piano industriale, sui seguenti temi:

• Efficientamento raccolta rifiuti: raccolta differenziata spinta

• Impianto di Biometano

• Conversione automezzi a metano

• Ricambio Generazionale

• Illuminazione pubblica LED Comune di Vercelli

• ESCO

• Centrale idroelettrica

• Gara ATEM Vercelli

• Laboratorio di analisi e metering

• Efficientamento sistema idrico integrato

• Smart Grid: rete idrica ed elettrica

• Efficientamento area mercato

• Impianto di teleriscaldamento Ospedale Sant’Andrea

 

Con Possibili altri linee di sviluppo, e potenziali investimenti di decine di milioni di euro verso:

-costruzione/rilevazione di impianti di produzione biogas e/o compostaggio

-possibili partnership in iniziative ad alto contenuto tecnologico (piccole realtà con progetti innovativi) e in ambito Reti (es. partnership idrico) o produzione energia

-Possibili investimenti in impianti di mini e micro idroelettrico e ulteriori iniziative ESCO nel Quadrante

-Possibile sviluppo della rete di TLR nel Comune di Vercelli, anche grazie a sfruttamento del Depuratore come fonte di generazione

-Possibili partnership in iniziative ad alto contenuto tecnologico (piccole realtà con progetti innovativi) e in ambito Reti (es. partnership idrico) o produzione energia”.

 

 

Per i consiglieri: “Dopo 2 anni si ritiene opportuno che il Comune e i rappresentanti politici si facciano sentire, perché dalle conferenze stampa iniziali tenute dai rappresentanti di Atena e dal Sindaco, fino a oggi c’è un oceano di promesse a nostro avviso non mantenute, a partire innanzitutto dai posti di lavoro per finire ai tanti e multimilionari investimenti sul nostro territorio tanto promessi quanto ancora lontani dal vedersi realizzati”.

 

 

Infine, sempre sul tema dei licenziamenti ad Atena, il gruppo di Vercelli Amica fa sapere che in vista del consiglio aperto incontreranno i sindacati e la stessa Atena per avere delucidazioni su quanto accaduto. “Preoccupati per le recenti notizie diffuse dai sindacati sul mancato rinnovo del contratto di lavoro triennale di tre dipendenti di Atena – dicono da Vercelli Amica -, sia per il fatto in sé, sia per il modo in cui questi mancati rinnovi contrattuali si inseriscono nel piano industriale che Atena aveva esposto ai consiglieri comunali di Vercelli, abbiamo chiesto e ottenuto due incontri sia con i vertici di Atena sia con i sindacati che hanno sollevato la questione. Il primo si svolgerà lunedì alle 18,30 in Atena, il secondo martedì, alle 18, alla Cisl di via Laviny. Ci ripromettiamo, nel confronto con Atena, di sviluppare diversi temi occupazionali, primo fra tutti quello dell’impiego dei lavoratori della piccola azienda che lavorava per la manutenzione dell’inceneritore e che, dopo la chiusura dell’impianto, sono a spasso e, da anni, non hanno neppure gli ammortizzatori sociali, senza che nessuno minimamente si occupi di loro - referenti di Amazon compresi -, nonostante i ripetuti appelli pubblici da parte nostra, in prospettiva occupazionale. Il confronto con Atena e con i sindacati ci sarà molto utile anche in vista del Consiglio comunale ad hoc e aperto agli interventi esterni che diversi colleghi, di maggioranza e opposizione, come abbiamo letto sui giornali, sono intenzionati a far convocare sulla vicenda complessiva di Atena”.

 

 


Condividi questo articolo sui Social


Commenti a questo articolo





Cosa pensi di ciò che hai letto?
0VotaInteressante
0VotaCurioso
3VotaD'accordo
0VotaContrario
0VotaDa condannare
0VotaTerribile!















Zone