Donati al Museo Leone i cimeli di Leonida Robbiano

Si terrà domenica 15 ottobre al Museo Leone la cerimonia per ufficializzare la donazione al Museo dei cimeli di Leonida Robbiano da parte dell’ingegner Carlo Francia, ultimo erede dell’eroico aviatore perito nel 1933 alle foci del Gange durante il raid Londra-Sydney .

Leonida Robbiano è stato una delle grandi figure di trasvolatori che hanno dato lustro all’Italia negli anni fra le due guerre mondiali. Nato nel 1895, aveva perso la madre quando era ancora in tenera età ed era stato allevato dalla zia materna insieme al cugino Pietro Francia, socio fondatore della mitica Pro Vercelli nel 1903 e padre di Carlo Francia, il quale ha ereditato e custodito fino ad oggi tutto ciò che era appartenuto all’eroico aviatore. I cimeli di Robbiano saranno esposti in una sala del Museo Leone accanto a quelli del suo maestro e mentore Francis Lombardi, Asso piota della Guerra 1915-18.

In sua memoria nel 1934 venne eretto, all’ingresso del Campo d’Aviazione di Vercelli, un monumento marmoreo inaugurato da Italo Balbo. Nello stesso anno a Leonida Robbiano venne intitolato lo stadio della Pro Vercelli, che mantenne questa denominazione fino al 1997, quando lo stadio fu intitolato al grande calciatore Silvio Piola morto l’anno precedente.

«Il collegamento alla gloriosa Pro Vercelli, vincitrice di 7 scudetti nei primi decenni del Novecento, ha mantenuto vivo a lungo il ricordo di Robbiano tra i Vercellesi tuttavia il suo monumento all’Aeroporto, nonostante i numerosi articoli apparsi negli anni sulla stampa locale e l’impegno di alcuni concittadini per sollecitare un intervento, è oggi più che mai bisognoso di restauro. Occorre una mobilitazione delle Istituzioni Vercellesi e dei cittadini tutti perché vengano reperiti i fondi necessari per ridare dignità e stabilità al monumento», spiegano dallo staff del Museo Leone.



Condividi questo articolo sui Social


Commenti a questo articolo





Cosa pensi di ciò che hai letto?
0VotaInteressante
0VotaCurioso
0VotaD'accordo
0VotaContrario
0VotaDa condannare
0VotaTerribile!















Zone