Una giapponese, un russo e un pianista di Hong Kong i tre finalisti del Viotti



Vercelli - I tre finalisti della sessantottesima edizione del Concorso Viotti, dedicata al pianoforte, sono la nipponica Shiori Kuwahara, 22anni, il rappresentante di Hong Kong Aristo Sham, 21 ani e il russo Konstantin Emelianov, 23 anni. Si sfideranno sabato prossimo, suonando, con l'Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova, un Concerto a testa scelta nella grande letteratura pianistica. In palio un primo  premio da 20 mila euro dedicato alla memoria del professor Joseph Robbone, al ricordo del'avvocato Eusebio Ferraris e delle sorelle Garino.  Per arrivare alla finalissima, i tre hanno dovuto vincere l'agguerritissima resistenza degli altri tre semifinalisti. E' stata, quella di ieri pomeriggio al Civico, una prova straordinaria. La giuria, presieduta da Pietro Borgonovo, alla fine ha emesso il verdetto.
La finalissima è in programma alle 20,30. Per informazioni sugli ultimi biglietti disponibili (prezzi dai 15 ai 30 auro) rivolgersi alla Società del Quartetto, via Monte di Pietà,39 (telefono 0161 255.575) .


(Questa suggestiva fotografia del Viotti 2017 è di Samuele Giatti)


Condividi questo articolo sui Social


Commenti a questo articolo





Cosa pensi di ciò che hai letto?
0VotaInteressante
0VotaCurioso
0VotaD'accordo
0VotaContrario
0VotaDa condannare
2VotaTerribile!















Zone