A fine mese sciopero generale del settore logistico

Le segreterie nazionali di FILT CGIL, FIT CISL e UIL TRASPORTI, "a seguito dell’atteggiamento dilatorio e irresponsabile delle controparti datoriali", dichiarano lo sciopero generale del settore logistica.


Il 30 e 31 ottobre i lavoratori del settore si asterranno dal lavoro, ad eccezione di coloro che operano in settori considerati essenziali e quindi regolamentati che incroceranno le braccia il 27 ottobre per 24 ore soltanto. 


Le motivazioni della protesta sono spiegate in una breve nota diffusa dalle organizzazioni sindacali: "Incroceremo le braccia per garantire l’unicità del CCNL di settore, scaduto ormai da 22 mesi, e sostenerne un rapido e necessario rinnovo, per l’affermazione di regole certe che diano tutele e diritti ai lavoratori e garantiscano continuità e legalità alle attività degli appalti e per la valorizzazione del lavoro e la continuità occupazionale. Per un adeguato incremento salariale a fronte di un’importante crescita economica e produttiva del settore".


Al centro delle rivendicazione anche l'opposizione "all’arroganza delle controparti datoriali che continuano a richiedere: un peggioramento complessivo delle tutele e dei diritti dei lavoratori; di abbassare il valore delle attuali indennità a partire di quella di trasferta per la quale le associazioni dell’autotrasporto hanno richiesto un sostanziale dimezzamento; di precarizzare e rendere variabili istituti contrattuali ora certi come la quattordicesima mensilità, scatti di anzianità, ROL, ex-festività nonché di 2 giorni di ferie e di produrre un rinnovo senza incremento salariale per i lavoratori".



Condividi questo articolo sui Social


Commenti a questo articolo





Cosa pensi di ciò che hai letto?
0VotaInteressante
0VotaCurioso
0VotaD'accordo
0VotaContrario
0VotaDa condannare
0VotaTerribile!















Zone