Bando per tre dirigenti medici nell'area urgenza del Sant'Andrea

È fissato per il giorno 16 ottobre 2017 il termine per presentare le domande di partecipazione al concorso bandito dall’Asl di Vercelli per tre dirigenti medici per la Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza (MECAU). Una realtà quella del pronto soccorso dell’Asl VC, diretto dalla dott.ssa Roberta Petrino, presidente della Società Europea di Medicina Emergenza, che sta crescendo sotto più profili. Un luogo in cui è possibile affinare competenze professionali specifiche anche grazie a una attenzione particolare verso alcuni aspetti formativi.

 

La Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza di Vercelli, infatti, offre l’opportunità di seguire corsi avanzati “real scale” in sala rossa con manichino ad alta fedeltà, in collaborazione con il centro di simulazione SIMNOVA dell’Università del Piemonte Orientale. Grazie alle dotazioni tecnologiche presenti, infatti, è possibile acquisire conoscenze tecniche e pratiche, necessarie per implementare il curriculum del medico dell’emergenza. Su tale fronte una attenzione particolare è posta anche ai temi connessi con la medicina delle catastrofi, in sinergia con il centro di ricerca interdipartimentale in Medicina d’Emergenza e dei Disastri (CRIMEDIM), sempre dell’UPO, di cui il Dipartimento di Emergenza dell’ASL VC è centro collaboratore.

 

Il testo integrale del bando, con l'indicazione dei  requisiti  e delle  modalità per partecipare è reperibile anche sul sito dell’ASL VC www.aslvc.piemonte.it nella sezione concorsi.

 

 

“Formazione e pratica sul campo – evidenzia la dott.ssa Roberta Petrino - in una struttura che ha circa 40.000 accessi all’anno, destinata a cambiare volto anche dal punto di vista strutturale: in programma nei prossimi mesi vi è infatti una riorganizzazione logistica che consentirà di rendere gli spazi molto più funzionali, con un migliore suddivisione delle aree critiche e la creazione di ambulatori specifici per una gestione ottimale dei pazienti in base al codice di priorità. È prevista inoltre l’attivazione di quattro posti letto di subintensiva; un ulteriore elemento che permette ai professionisti di seguire e monitorare pazienti più critici”.

Al vaglio vi sono anche alcune proposte, che saranno discusse con le organizzazioni sindacali, per prevedere possibili incentivi sul piano economico. 

 

“Auspichiamo – sottolinea il direttore generale dell’ASL VC Chiara Serpieri – che alla selezione vi sia un’ampia partecipazione di candidati. Oltre alla possibilità di lavorare e crescere in un team di professionisti consolidato, i vincitori del concorso potranno contare su ulteriori opportunità di crescita, anche all’estero. In cantiere abbiamo, infatti, un progetto di scambio culturale con altre realtà ospedaliere per offrire ai nostri medici la possibilità di frequentare altri dipartimenti di emergenza o servizi di emergenza territoriali Europei”.

 


Condividi questo articolo sui Social


Commenti a questo articolo





Cosa pensi di ciò che hai letto?
0VotaInteressante
0VotaCurioso
0VotaD'accordo
0VotaContrario
0VotaDa condannare
0VotaTerribile!















Zone