LA SINDROME DI WATERLOO / 21 - La crociata sulla sanità

 

Forse per assonanza con un cognome illustre, quello del prode Goffredo di Buglione, in Valsesia c’è chi sta promuovendo una vera e propria crociata per migliorare la sanità della provincia di Vercelli. È andato più volte, anche in primavera, in Trentino con altri amministratori (ormai ex) e, folgorato sulla via di Cavalese, ha istituito il Comitato per la rinascita della sanità, osservando che esportando il metodo dalla provincia delle mele a quella del riso, tutto sarebbe stato risolto.

 

Operazione per la verità non semplice da attuare, visto che non solo il Trentino Alto Adige è una Regione autonoma, ma che la stessa Provincia di Trento, pure autonoma, ha competenze specifiche sulla salute, cose che qui, hai noi, ci sogniamo. Dunque travasare il modello sanitario del Trentino sulla nostra sanità sarebbe come dire alla Juventus di giocare come i Golden State Warriors. Vero, si tratta pur sempre di manovrare una palla, ma qua con i piedi, là con le mani. Fuori di metafora, sarebbe invece come andare ad ammirare il sistema socio sanitario israeliano, tra i migliori al mondo, addirittura, com’è stato scritto, “punto di riferimento per tutti i Paesi aderenti all'Organizzazione mondiale della sanità”, e trapiantarlo ipso facto in Italia.

 

Per tornare alla nostra provincia, forse, invece, varrebbe la pena concentrarsi sulla nostra realtà, spronare gli amministratori, ma anche i medici, a fare sempre meglio per valorizzare i nostri ospedali e, soprattutto, evitare di lanciare crociate replicando, in piccolo, il modello della Conferenza dei sindaci. Tanto più che già l’originale fatica a trovare soluzioni efficaci, combattuta tra norme nazionali sempre più complesse, piani di rientro e burocrazia incombente.

Allora, anziché perorare modelli che difficilmente si potranno applicare da noi, lavoriamo per migliorare la nostra sanità dal suo interno. Certo, forse così si avrà minore visibilità mediatica, cosa ovviamente sempre ambita soprattutto se si avvicinano elezioni, siano esse nazionali o regionali, ma, alla lunga, si faranno gli interessi dei cittadini. In caso contrario, staremo… freschi, proprio come in Trentino.

 

 

 

Von Blücher

 


Condividi questo articolo sui Social


Commenti a questo articolo





Cosa pensi di ciò che hai letto?
1VotaInteressante
1VotaCurioso
2VotaD'accordo
0VotaContrario
0VotaDa condannare
0VotaTerribile!















Zone