Impossibile accedere al parcheggio disabili

Riceviamo e pubblichiamo

 

 

 

Egregio Direttore,

 

domenica pomeriggio era una bella giornata e su viale Garibaldi (a Vercelli, ndr.) c'era il mercatino dell'antiquariato che, con la mia famiglia, volevamo visitare per fare una passeggiata e magari anche per acquistare qualcosa di interessante.

Insomma, una normale e piacevole domenica pomeriggio. Peccato che abbia dovuto rinunciare al mio intento perché non ho trovato nessun parcheggio a ridosso del viale. Ma come? Non potevo fare due passi? No, perché sono un disabile e non ce la faccio a camminare senza la mia carrozzella.

I parcheggi, (come si vede dalle foto che alleghiamo scattate da mia moglie) testimoniano che i posti per i disabili erano inagibili a causa di altre auto che, senza titolo legittimo, occupavano gli spazi riservati ai disabili o comunque creavano intralcio. Anche solo per pochi minuti, anche solo per scendere a prendere le sigarette.

La vita per i disabili è sempre più difficile e spesso non sono le leggi o regole che mancano, ma ciò che viene meno è l'educazione e il rispetto per l'essere umano. Tanto più se si tratta di persona disabile, alla quale si richiede di far più fatica rispetto ai "normodotati". Già ne fanno di fatica... o no?

Mettere l'auto troppo lontana per me e la mia famiglia significa rinunciare alla passeggiata.

 

Lettera frimata

A. L. - A. S. 

 


Condividi questo articolo sui Social


Commenti a questo articolo





Cosa pensi di ciò che hai letto?
0VotaInteressante
0VotaCurioso
4VotaD'accordo
0VotaContrario
0VotaDa condannare
1VotaTerribile!















Zone