Gianmario Demaria onorato dal suo Trino e dalla sua Pro



 

Il piccolo stadio di Trino era affollato, oggi, (non meno di 400 persone) per l’amichevole con la Pro Vercelli, organizzata per il rodaggio delle due squadre, in vista dei rispettivi campionati (B per la Pro, Eccellenza per l’Lg Trino), ma soprattutto in ricordo dell’avvocato Gianmario Demaria, per anni dirigente-pilastro del Trino nonché legale della Pro Vercelli, scomparso improvvisamente il 30 luglio scorso a soli 47 anni, poco dopo aver assistito all'amichevole della Pro con il Casale. L’Lg Trino lo ha onorato oggi, sia con uno striscione a metà campo su cui c’era scritto “Ciao Avvocato” sia depositando, prima del match, una maglia della squadra con su scritto “Gianmario” nel posto in tribuna in cui era solito sedersi. Tutto ciò sotto gli occhi della moglie, Betty, seduta accanto ai due presidenti, Massimo Secondo e Beppe Buffa. C’era anche l’amico fraterno Nando Lombardi, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio, e una nutrita delegazione della dirigenza Pro Vercelli con Varini, Bordone e Avarello.

Per la cronaca, la partita è terminata 2 a 1 per la Pro, con reti di Mammarella, su punizione, e di Rovini; ma era stato il Trino ad andare in vantaggio con Perelli. Tutti nel primo tempo i gol. Prima della gara, è stata annunciata ufficialmente la cessione dell’attaccante Andrea La Mantia all’Entella. La Mantia era stato il bomber della scorsa stagione con dieci gol tra campionato e Tim Cup


Condividi questo articolo sui Social


Commenti a questo articolo





Cosa pensi di ciò che hai letto?
0VotaInteressante
0VotaCurioso
1VotaD'accordo
0VotaContrario
0VotaDa condannare
0VotaTerribile!















Zone