Piromani per vendicarsi delle ex che li hanno lasciati

I piromani che tanto hanno preoccupato Vercelli e che hanno bruciato tre auto nelle notti di luglio, intorno al 20 del mese,  erano due vercellesi che sono ricorsi alle fiamme per vendetta contro le ex che li avevano lasciati. È stata la polizia, la terza sezione della squadra mobile, a individuarli  e fermarli, come spiegato oggi in una dettagliata conferenza stampa dal Questore Rosanna Lavezzaro. I due, un ex barista e un disoccupato, hanno agito per vendetta, a quanto pare, nei confronti delle ex, bruciando le loro due vetture. La terza auto bruciata a luglio è stata quella di una persona che aveva avuto un diverbio con uno dei due. Il rogo della vettura  di inizio agosto, invece, di via Locarni, è da attribuire a un fatto casuale, un caso di autocombustione. Finisce così l'incubo dei vercellesi, dopo una rapida indagine d ok questura, che ha portato a individuare i piromani che ancora una volta avevano infiammato le notti di Vercelli.


Condividi questo articolo sui Social


Commenti a questo articolo





Cosa pensi di ciò che hai letto?
1VotaInteressante
0VotaCurioso
0VotaD'accordo
0VotaContrario
1VotaDa condannare
0VotaTerribile!















Zone