LA SINDROME DI WATERLOO / 18 - Il (poco) senso di Maura per l'acqua



Ricordate il bel libro “Il senso di Smilla per la neve”? A Vercelli, purtroppo, si direbbe che, al contrario, non ci sia molto feeling tra il sindaco Maura Forte e l’acqua. Un po’ è anche sfiga: capita il giugno più caldo forse degli ultimi due-tre secoli e non si riesce, incomprensibilmente, ad aprire l’unica piscina comunale della città. Ma non solo. Da quest’inverno non sono più in funzione i due fontanelli di piazza Mazzini che, frequentatissimi, distribuivano a prezzo assai contenuto (e questo dall’ottobre del 2011) acqua refrigerata, a temperatura ambiente oppure addizionata di gas. Dopo ripetuti guasti tecnici, con gli utenti che dovevano fare prima code in banca e poi all’Urp per ricaricare la chiavetta con il credito,  ecco che, a fine anno, i due fontanili vanno definitivamente fuori uso. Motivo: il gelo.

Poi dev’essere intervenuta una task force di scienziati e i due distributori d’acqua sembravano in grado di ripartire; ma invece dell’acqua è arrivato un foglietto (datato 8 marzo!) che diceva: siamo in attesa di trovare il nuovo “gestore tecnico” dell’impianto, poi si riprende. Lo stanno ancora cercando, con l'appoggio della Sciarelli  Forse sarà il caso di bandire l’acqua dal territorio comunale e di puntare su enoteche e birrifici.

Per fortuna, sopperisce una gelateria del centro che anche quest’anno ha riattivato il dispositivo che irrora d’acqua nebulizzata i passanti. Non è molto, ma è già qualcosa.

 

Von Blücher


Condividi questo articolo sui Social


Commenti a questo articolo





Cosa pensi di ciò che hai letto?
2VotaInteressante
3VotaCurioso
0VotaD'accordo
0VotaContrario
0VotaDa condannare
3VotaTerribile!















Zone